Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2010

a proposito di incompatibilità

L'onorevole Granata ha pubblicato questo elenco di incompatibilità con il modo di gestire la politica dell'attuale maggioranza e del suo "capo" credo valga la pena di riflettere sulle considerazioni che lui fa in modo molto circostanziato e chiaro (come purtroppo non si può leggere sulla stampa o ritrovare nei telegiornali).
nel suo stile sobrio e elegante, a chi gli

"All'inizio fu Urbani a chi gli chiedeva come avrebbe potuto giudicare
Fabio Granata da probiviro, replicava
sottolineando una profonda
incompatibilità culturale nei confronti
del Pdl. Ieri il documento partorito
dall’ufficio politico del partito di Silvio
Berlusconi ha utilizzato lo stesso concetto
per sottolineare le “colpe” di
Gianfranco Fini oltre che per motivare
(si fa per dire…) il mio deferimento
insieme a quello di Italo Bocchino
e Carmelo Briguglio.
Se la mente corre agli ultimi mesi riesce
con facilità ad individuare questa
incompatibilità.
Siamo incompatibili con un partito
che esprime piena e convint…

Il coerente

Citazione tratta dal Corriere della sera del 25 settembre 1991
"Non è neppure il caso di avviare una discussione sulla morale fiscale di un governo che fa ora ciò che appena ieri ha fermamente escluso, perchè immorale.E' piuttosto il caso di passare oltre, per vedere se un condono fatto in questo modo e in questo momento sia soltanto una scelta di cinismo fiscale, per tirare a campare, o qualche cosa di più o di peggio:una scelta di suicidio fiscale.Ebbene, ragionando sulle evidenze è chiaro che si tratta di una scelta del secondo tipo.Per la massa enorme degli evasori le probabilità di essere verificati sono minime (lo dicono le Finanze), le conseguenti liti tributarie si possono tirare in lungo senza costo (lo dicono ancora le Finanze), infine i condoni sono cadenzati ogni decennio:73m82,91. Vuol dire che il rapporto fiscale si basa su questa ragione pratica: farla franca, confusi tra milioni di evasori;farla lunga, coltivando con calma la lite;farla fuori, con poche lire di…